BertO al centro della nuova rivoluzione del design secondo Design@Large

BertO al centro della nuova rivoluzione del design secondo Design@Large


È in atto una vera e propria una rivoluzione.

Nelle relazioni, nelle case, nei modi di vivere. E soprattutto nel modo di produrre e vendere.

Aziende di design come BertO, durante il periodo di lockdown, hanno continuato a restare al fianco dei propri clienti, consolidando la propria cultura digitale.

Questa è la tesi di Elisa Massoni nell'articolo "Lockdown e aziende del design.
Il segreto è usare bene la rete" pubblicato su Design@Large.

Nel mare magnum della rete, vince chi ha una storia da raccontare. Una fede nel progettare e nel fare che trascende le risorse economiche e le dimensioni produttive. E chi è capace di fare rete, di guardarsi intorno senza aver paura di diffondere saperi o chiedere aiuto.

Infatti, chi è andato oltre il modello tradizionale, è già altrove.

Ricominciare, secondo Filippo Berto, significa proprio capire quali saranno i cambiamenti.

Dopo aver trascorso oltre due mesi in casa, gli scenari sono radicalmente cambiati.
Tutti ci siamo accorti che spesso le nostre case non sono state pensate per un uso prolungato e gli arredi non si sono rivelati all'altezza delle nuove esigenze della vita famigliare, che tiene insieme il lavoro, le attività scolastiche, il relax e lo svago.

Abbiamo assistito i nostri clienti online per riprogettare la vita domestica dei nostri clienti partendo dalla casa, dal design dei sogni Made in Meda.
Non spariranno i negozi, ma saranno diversi da come li conosciamo.

La cultura digitale è la risposta anche per i retailer, per i quali sarà indispensabile pensare a un’interazione con i clienti fatta di cura e reazioni intelligenti ai nuovi bisogni.

Leggi qui l'articolo e richiedi ora la tua consulenza ai nostri interior designer qui: https://dreamdesign.bertosalotti.it/

Torna alle news

  • SHARE THIS
14/04/2020